Attivita': Counselling

Il counselling rivolto ai familiari di malati di Alzheimer consiste in una relazione d’aiuto che si svolge offrendo un adeguato tempo d’ascolto entro uno spazio accogliente e dedicato interamente a loro.

Tiene conto di diversi elementi della relazione col familiare malato (pensieri, emozioni e comportamenti) e della complessità del lavoro di cura (aspetti organizzativi, emotivi, economici, legali, relazionali, anche tra i membri della famiglia, oltre che col malato).

E’ nato dalla consapevolezza raggiunta negli anni che i familiari, vivendo il decorso della malattia di Alzheimer, sono portatori sia dei bisogni del malato sia, legittimamente, di bisogni propri.
Sono referenti del benessere del malato, ma è importante che non perdano di vista il proprio, per se stessi e per il malato.

Da parte dell’associazione, prendersi cura dei familiari significa occuparsi delle persone tenendo conto del delicato equilibrio tra questi bisogni.

I familiari sono coinvolti nella malattia a un duplice livello: hanno un legame familiare e affettivo col malato (partner, figlio, fratello, nuora/genero) e spesso svolgono anche il ruolo di curanti.
Come familiari e come curanti si trovano a sentire emozioni spiacevoli, a pensare a come far fronte al percorso di cura e a prendere decisioni importanti e difficili.

Lo scopo dei colloqui di counselling (a cui può partecipare una persona, un nucleo familiare o parte di esso) è di acquisire consapevolezza della situazione, conoscere le caratteristiche della malattia, attivare le risorse disponibili (interiori, familiari ed esterne), prendere decisioni, effettuare cambiamenti, riconoscere e sviluppare le competenze possedute ed essere sostenuto come persona e come curante.
Gli incontri avvengono in un ambiente accogliente e in un clima rispettoso e privo di giudizio.

I familiari che lo richiedono vengono accolti subito, senza tempi d’attesa.

Lungo tutto il percorso di cura, la frequenza degli incontri sono concordati in base al desiderio e al bisogno espressi dal familiare.

In A.M.A. Milano il servizio di counselling rivolto ai familiari di malati di Alzheimer consiste in colloqui di circa un’ora tenuti da psicologi e da counsellor in orari mattutini e pomeridiani.

E’ possibile contattare l’associazione per richiedere un appuntamento: telefonando al numero 02 83.24.13.85 – dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 12:30 o scrivendo un'email a segreteria@amamilano.org